2021: ritorno a teatro

Il teatro sociale riabbraccia il proprio pubblico

Venerdì 14 maggio 2021, a suo modo, diventerà una data storica per chi ama, frequenta o lavora nel mondo dello spettacolo. Il Teatro Sociale di Trento ha rialzato finalmente il sipario. E lo ha fatto con un inaspettato ma quanto mai incoraggiante sold out per “Le nuits barbares ou les premiers matins du monde” del coreografo Hervé Koubi.

Ma ieri sera è stata anche l’occasione per il Centro Santa Chiara di riabbracciare il proprio pubblico e di ringraziare tutti coloro che, tra gli abbonati della passata stagione, hanno deciso di rinunciare spontaneamente al rimborso dei propri titoli di accesso, annullati a causa dell’emergenza sanitaria.In che modo? Le fasce segnaposto che interdicono l’uso della poltrona per garantire il distanziamento sociale sono state personalizzate con i nomi propri di coloro che si sono resi protagonisti di questa per noi preziosa iniziativa di sostegno al settore dello spettacolo.

Condividi l'articolo su:

Pubblicato da Tina Ziglio

Concetta (Tina) Ziglio è nata sulle montagne in una notte di luna piena. Anziché ululare, scrive per diverse testate e recita in una sgangherata compagnia teatrale. Il suo ultimo libro è il discusso “Septizonium” (Aleppo Publishing, 2019).