Crea sito

Alpin Arena Senales: natura, avventura e sapori

Iceman Ötzi Peak (ph. Alex Filz)

Chi si trova nelle vicinanze di Merano potrà certamente approfittarne per scoprire le bellezze della Val Senales. Abitata da 1200 persone, questa laterale della Val Venosta racchiude un’ampia varietà di paesaggi: sovrastata dall’imponente ghiacciaio di Giogo Alto (Hochjochferner), la Val Senales è percorsa dai numerosi sentieri escursionistici del Parco Naturale del Gruppo di Tessa. Ma è proprio il ghiacciaio di Giogo Alto ad offrire una ricca varietà di attrazioni per i visitatori amanti degli sport di montagna: polo turistico della zona, inaugurata nei primi anni Settanta su iniziativa del giovane contadino ed imprenditore senalese Leo Gurschler, l’area sciistica del ghiacciaio è un punto d’incontro per gli sportivi amatoriali, gli sci club internazionali e le stelle dello sci.

126 VETTE IN UN COLPO D’OCCHIO

Nei pressi del luogo dove fu ritrovato congelato il corpo di Ötzi (l’Uomo di Similaun), è presente una piattaforma panoramica denominata proprio “Iceman Ötzi Peak”, posizionata sulla Croda delle Cornacchie all’altitudine di 3251 metri. Lì un’installazione ripercorre l’evoluzione della Val Senales dalla preistoria ai giorni nostri. Il punto panoramico è facilmente raggiungibile: partendo da Maso Corto, la funivia percorre in sei minuti milleduecento metri di dislivello e dopo una breve camminata si può arrivare al punto panoramico. Da esso, si apre una vista a dir poco suggestiva: lo sguardo si apre su 126 cime che superano i tremila metri e si intravedono la Cima del Lago Bianco (3498 m), la fine della valle di Kaunertal, il Wildspitze (3.768 m) nelle Alpi Venoste e persino le Alpi svizzere. A nord-est si innalza l’imponente Punta Finale con i suoi 3.514 metri e verso sud è riconoscibile l’Ortles (3.905 m), il re delle Alpi altoatesine. Presso il punto panoramico si trova il ristorante del Glacier Hotel Grawand, che consente di rifocillarsi con le specialità del territorio mentre se ne ammirano le bellezze paesaggistiche.

La valle offre una rete di oltre 240 sentieri escursionistici dei più svariati gradi di difficoltà (ph. Thomas Grüner) 

ESCURSIONISMO PER TUTTI

L’area del “Picco di Ötzi” è al centro di un crocevia di sentieri che consente ulteriori escursioni. La Val Senales offre infatti una rete di oltre 240 sentieri escursionistici che con i loro molteplici gradi di difficoltà possono essere percorsi da utenti di ogni tipologia: dalle famiglie, agli amanti dell’avventura, fino agli esperti di trekking alpino. 

Dopo un pasto presso il Glacier Hotel Grawand, gli escursionisti si possono incamminare per 35 minuti sui pendii del ghiacciaio Giogo Alto ed arriveranno nei pressi del lago glaciale. Da lì, si continua raggiungendo il rifugio Bella Vista a 2.845 metri di altitudine. È poi possibile percorrere il sentiero lungo la parete rocciosa e giungere nel vasto circolo glaciale. Arrivati al bivio per il Palla Bianca, si prosegue verso valle lungo il vecchio sentiero “Hüttenweg”, rimesso in sicurezza. Infine, attraverso un bosco di larici, si torna verso fondo-valle, a Maso Corto (2011 metri).

Guidare e divertirsi immersi nella Natura (ph. Hubi Grüner)

GIÙ PER LA MONTAGNA CON I “MOUNTAINCARTS LAZAUN” 

Il principio dei Mountaincarts Lazaun (i go-cart di montagna) è semplice ma efficace per garantire quattro chilometri di adrenalina: ci si posiziona sul sedile rosso, si calza per bene il casco in testa e via con una spinta. E senza ausilio del motore i Mountaincarts Lazaun portano fino a fondo-valle sfruttando solo il movimento dato dalla pendenza. Chi intende provare questa esperienza può recarsi sulla stazione a monte Lazaun, a 2340 metri, dove i Mountaincarts attendono gli appassionati: dopo aver ricevuto le opportune istruzioni da parte del personale, i “piloti” potranno prendere confidenza con questi veicoli a tre ruote portandoli fino a Maso Corto. Un divertimento anche per i bambini dalla statura superiore a 1,40 m che potranno già godersi la guida da soli. Gli ospiti possono noleggiare i Mountaincarts presso lo Sportservice Erwin Stricker tutti i mercoledì, venerdì, sabato e domenica, dal 12 giugno al 19 settembre. Dal 13 al 22 agosto sono disponibili tutti i giorni.

 Iceman Ötzi Peak (ph. Alex Filz)

PRANZARE SUL TETTO D’EUROPA

Non è un’esperienza da tutti i giorni quella di pranzare nel ristorante dell’hotel più in alta quota d’Europa. Il ristorante del Glacier Hotel Grawand, situato a 3212 metri, offre una  terrazza soleggiata per mangiare circondati da un panorama di vette oltre i tremila metri. La prerogativa della cucina altoatesina è infatti il saper dare alle ricette della tradizione tirolese un tocco italiano e mediterraneo. Viene data la massima importanza ai prodotti: devono provenire dalla macroregione europea che comprende il Tirolo, l’Alto Adige e il Trentino. Anche la Baita Lazaun e il rifugio Bella Vista propongono una selezione accurata di piatti tipici della cucina sudtirolese.

La funivia porta a una altitudine di 3.212 metri in soli 6 minuti (ph. Peter Santer)

INFO

Schnalstaler Gletscherbahnen AG
Funivie Ghiacciai Val Senales Spa
Kurzras 111 Maso Corto
Schnals – Senales
Tel. 0473 662171
grawand.com 
valsenales.com

Condividi l'articolo su:

Media Alpi pubblicità s.r.l. Via delle Missioni Africane, 17 - 38121 Trento - Tel. 0461.934494

TrentinoMese: Iscrizione al ROC n° 11308. Registrazione Tribunale di Trento n. 536, 21 dicembre 1991

Sito web realizzato da Mobydick Scritture  - info@mobydick.tn.it © 2020-2021 Mobydick Scritture