Il Festival della Famiglia incontra l’arte con Leonida De Filippi

29 novembre-11 dicembre 2021. Atrio Dogana, Palazzo Provinciale di Trento.
Il Festival della Famiglia incontra l’arte: dal 29 novembre all’11 dicembre in occasione della decima edizione della kermesse, presso l’Atrio Dogana del Palazzo Provinciale in Piazza Dante a Trento, è in corso la mostra R-Esistenza di Leonida De Filippi. La mostra ideata e curata dallo Studio Buonanno Arte Contemporanea di Trento è stata presentata
da Enrico Franco, giornalista ed editorialista già Direttore del Corriere del Trentino.
Il progetto espositivo, dal titolo R-Esistenza incarna il vero senso del lavoro di Leonida De Filippi, artista da sempre legato ai temi di attualità politica, di conflitti internazionali e politica sociale. La guerra come tema di forte contemporaneità, come problematica ricorrente, che l’artista analizza e trasferisce su grandi pannelli dipinti con smalti industriali o usando la pittura digitale su tela. Un lavoro che fa riflettere, e che vuole essere un auspicio per terminare tutti i conflitti, un inno alla pace. Tra le opere in mostra, alcuni lavori di grande formato del ciclo “Urban lanscape” oltre ad alcune opere inedite nate dal progetto “Circolarity”: il cerchio come simbolo di energia che mette in
primo piano il dialogo tra i popoli, al di là delle barriere linguistiche e sociali. Il progetto nato a Wuhan nel 2017, ha l’ambizione di unire i popoli; le persone vengono chiamate a
posare davanti al cerchio, posizionando la testa al centro del dipinto; un invito alla concentrazione su di sé, e sulla propria forza interiore. Accanto a questo progetto, sono esposte anche una serie di sculture in castagno, un’essenza quasi eterna, che sin dall’antichità accompagna l’uomo in una dimensione antropologica di sostentamento.
Leonida De Filippi nasce a Milano nel 1969, si laurea in scenografia all’Accademia di belle arti di Brera dove tuttora insegna Tecniche extramediali, corso in cui studia e approfondisce il rapporto tra le nuove tecnologie e le arti visive. Ha insegnato inoltre nelle accademie di belle arti di Venezia e Carrara. Il suo percorso creativo si articola inizialmente sulla pittura informale, successivamente nel suo percorso artistico utilizza diverse tecniche tra cui la serigrafia. Il lavoro attuale tiene conto del rapporto tra arte e tecnologia, tra uomo e macchina, creando nuovi modelli di percezione attraverso una visione alterata, modificata, sgranata. Ha esposto per la fondazione tedesca VAF Stiftung alla Stadgalerie di Kiel, alla Kunstetlerhaus di Graz e allo ZKM, Zentrum fur Kunst und Medientechnologie di Karlsruhe e al MART di Rovereto. Nel 2008 fonda con Paola Ferrario The Sense of Art associazione umanitaria no profit.

La mostra sarà aperta al pubblico e visitabile con ingresso libero, dal 29 novembre all’11 dicembre 2021 con i seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00; sabato dalle 10.00 alle 12.00. Per accedere alla mostra è obbligatorio la prenotazione e il Green Pass.
Per informazioni:
Buonanno Arte Contemporanea
via Marchetti, 17 – 38122 Trento
T. +39 0461.262534
M. +39 333.9133314
buonannoac@gmail.com
www.buonannoac.com

Condividi l'articolo su:

Media Alpi pubblicità s.r.l. Via delle Missioni Africane, 17 - 38121 Trento - Tel. 0461.934494

TrentinoMese: Iscrizione al ROC n° 11308. Registrazione Tribunale di Trento n. 536, 21 dicembre 1991

Sito web realizzato da Mobydick Scritture  - info@mobydick.tn.it © 2020-2021 Mobydick Scritture