Crea sito

Abbondanza/Bertoni: una storia d’amore e di morte ballata

Giovedì 10 giugno, alle 20.30, il Teatro Zandonai torna ad aprire le sue porte  con uno spettacolo di grande suggestione: Pelleas e Melisande, presentato dalla Compagnia Abbondanza/Bertoni.

Dopo un lungo digiuno causato dalla pandemia, il pubblico potrà tornare a teatro e vivere l’amore proibito dei due protagonisti dell’opera di Maeterlink, a cui la piéce teatrale si ispira,  sulle musiche di Schönberg. La trama vede l’adolescente Melisande sperduta nella foresta. Il Principe Golaud la salva e la sposa. Lei però si innamora del giovane fratello di Golaud, Pelleas: una volta scoperti, i due amanti vengono uccisi dallo stesso Golaud.

Pelleas e Melisande è uno spettacolo che si svolge attraverso una doppia narrazione parallela: coreografico/drammaturgica, affidata alla danza dei tre interpreti e riservata allo spettacolo scenico; cinematografico/simbolica, affidata al “Film” di Pelleas e Melisande, che viene proiettato su di un grande schermo situato sul boccascena e che accompagna tutti gli accadimenti.  

Lo spettatore viene così esposto ad un costante doppio piano di lettura trovandosi nelle condizioni di poter accedere a un ulteriore livello di interpretazione, sintesi dei due piani precedenti: uno stato di coscienza artistico più personale ed intimo, inaccessibile se non a sé stessi.

I biglietti sono in vendita agli sportelli convenzionati delle Casse Rurali Trentine, sul sito primiallaprima.it e il giorno dello spettacolo alla biglietteria del Teatro a partire dalle ore 19.30. Pelleas e Melisande è il terzo lavoro del progetto “Poiesis”, con La morte la e la fanciulla e Erectus. Si tratta di una trilogia nella quale i coreografi si sono lasciati ispirare dalla musica, recuperando la danza come segno puro. “Poiesis” deriva dal verbo greco “poieo” che significa fare, inventare, comporre ed è anche traducibile, in un senso più ampio ed astratto, con il termine di “Poesia”.

Condividi l'articolo su:

© Media Alpi pubblicità s.r.l. Via delle Missioni Africane, 17 - 38121 Trento - Tel. 0461.934494

TrentinoMese: Iscrizione al ROC n° 11308. Registrazione Tribunale di Trento n. 536, 21 dicembre 1991

Sito web realizzato da Mobydick Scritture - info@mobydick.tn.it