Le affinità elettive: valori, passioni, talenti ed emozioni

Con Boccanera Gallery Trento/Milano l’arte avvicina la “diversità”. Lo fa con un’esposizione di arte contemporanea Affinità elettive in collaborazione con Fondazione Trentina per l’Autismo, Casa “Sebastiano” e Scuderia Trentina assieme alla neonata Trentino Motorsport.
“Con Boccanera Gallery ho voluto sostenere e partecipare attivamente a un progetto, dove vengono celebrati, espressi e vissuti sul campo valori, passioni, talenti ed emozioni, dando il mio personale contributo per sottolineare l’importanza dell’educazione al superamento dell’indifferenza su temi che di fatto ci riguardano (o dovrebbero riguardare) tutti. Questo grande evento conferma la forza della collaborazione tra mondi solo apparentemente lontani, che hanno dimostrato di essere in grado di innescare un circuito virtuoso di sorprendente vigore, grande efficacia e forte impatto. Con mondi lontani non sono intesi solo quelli dello sport (l’iniziativa parte da Scuderia Trentina) e dell’arte, ma anche quello della normalità rispetto a quello comunemente etichettato come diverso.” – così motiva la fattiva collaborazione al progetto la direttrice di Boccanera Gallery, Giorgia Lucchi Boccanera. L’arte diventa quindi un ulteriore importante veicolo per sensibilizzare. Gli artisti presenti in Affinità elettive sono 18 giovani affetti da autismo, che frequentano Casa “Sebastiano”. Verranno esposte un’opera per ciascun artista nonché un trittico realizzato collettivamente e appositamente per la mostra, in dialogo con due opere degli artisti rappresentati da Boccanera Gallery Trento/Milano, Cristian Avram e Andrea Fontanari.<br>La gallerista Giorgia Lucchi Boccanera ha selezionato le stesse opere esposte alla mostra, chiedendo che di ciascuna opera inedita l’autore fornisse anche una descrizione di quanto dipinto, al fine di offrire ai fruitori un accesso facilitato al mondo rappresentato e alle relative sensazioni.
Per l’occasione viene realizzato un catalogo riportante tutte le opere e le suddette sinossi, oltre ai dati personali dell’artista.
Ad accompagnare le opere dei giovani di Casa “Sebastiano” sono state scelte, quali icone della mostra di grande forza espressiva, The embrace di Cristian Avram, utilizzata anche per i vari materiali del progetto espositivo e Self-portrait di Andrea Fontanari. L’abbraccio di Avram vuole stringere a sé il diverso, mentre l’autoritratto di Fontanari pone l’attenzione sul tema del “non sentire” e quindi dell’indifferenza.

Inaugurazione sabato 24 giugno | ore 18
Opening reception Saturday, 24 June  | 6 pm Terme di LevicoViale Vittorio Emanuele 10, Levico Terme, Trento
Appuntamenti:
10 luglio | ore 11: 
intervento letterario del poeta Guido Oldani, fondatore del Realismo terminale e del rispettivo movimento24 luglio | ore 11: intervento scientifico del Direttore Socio Sanitario di Casa “Sebastiano” Annachiara Marangoni in dialogo con Gabriella Scavuzzo, neuropsicomotricista, che si occupa di bambini con disturbo dello spettro autistico nel territorio trentino
Condividi l'articolo su: