Torna l’OltrEconomia festival!

Con un’edizione più corta, ma non per questo meno incisiva, torna a Trento l’OltrEconomia Festival, spazio collettivo e kermesse di incontri, conferenze, presentazione libri ed attività, che Yaku, insieme a movimenti ed organizzazioni del territorio ed il Centro Sociale Bruno, dedicano all’economia solidale, alternativa e del cambiamento.Per otto anni – a parte per ovvie ragioni l’anno scorso – l’OltrEconomia Festival ha offerto uno sguardo altro sulle politiche e le economie che combattono per il mondo che vogliamo, opponendosi all’ipocrisia del mercato e favorendo la conoscenza dei tanti circuiti che praticano già cooperativismo, comunitarismo, mutualismo, eguaglianza e promozione dei diritti di tutte e tutti. 
Quest’anno abbiamo deciso di non essere contemporanei al festival dell’Economia di Trento, come invece è sempre stata nostra consuetudine, ma abbiamo preferito uno svolgimento in tarda estate – dal 10 al 12 settembre – per permettere una fruizione agli eventi e alle conferenze il più possibile aperta e responsabile. 
Abbiamo scelto come titolo quello di “AltriMondi possibili”, ritenendo che lo spazio dell’Oef21 fosse non solo utile ma necessario, per contribuire al superamento delle conflittualità sociali che ci stanno attraversando come elemento cruciale della pandemia Covid19, e per andare oltre, verso il cambiamento sociale, culturale, politico che vogliamo.Per tre giorni parteciperanno tante e tanti di coloro che fra esperte/i, attiviste/i , scrittrici, scrittori, giornaliste/i, docenti , medici – in questi mesi così bui e così forieri di diversificazione, non hanno mai mollato, non derogando a quel ruolo di accoglimento e lucidità che è essenziale per tessere comunità e costruire Nuovi Mondi.Non sarà un festival monocolore – non lo è stato mai – ma quest’anno ancor più delle edizioni passate, saranno importanti gli spazi di confronto che l’OltrEconomia ha organizzato e che verteranno sulle grandi spaccature di questi tempi, ma soprattutto la cura di noi e del mondo, da affrontare provando a riprenderci la parola e la capacità di costruire insieme, non offrendo il fianco a chi ci vuole divise/i e distratte/i.  
La cura del sè e del mondo, le politiche delle diseguaglianze e le ripercussioni della pandemia su donne e lavoro; l’ambiente, e le prossime sfide: sono alcuni dei grandi temi che l’Oef21 affronterà,a partire da salute,genere, lavoro, con la prima conferenza “Una pandemia, molte crisi”, il 10 settembre alle 18.00.

Apriranno il festival infatti, Vittorio Agnoletto, medico e politico, insieme alla Prorettrice alle Politiche di Equità e Diversità dell’Università di Trento Barbara Poggio e Monica di Sisto, vicepresidente di Fairwatch, giornalista e referente della piattaforma “La Società della Cura”. Sabato 11 settembre ci accompagneranno la ricercatrice e saggista Cristina Morini in dialogo con lo scrittore uruguayano Raul Zibechi, mentre domenica 12 settembre interverranno il il giornalista e scrittore Stefano Liberti, insieme alla docente e politica Antonella Valer. Ci sarà anche Rise Up 4 Climate Justice per presentare l’appuntamento della Pre-COP26 di Milano; si parlerà di antispecismo con Aldo Sottofattori e Chiara Stefanoni, e molte saranno le occasioni di interrogarsi collettivamente su misure e pratiche che stanno caratterizzando indelebilmente la nostra esistenza, domande e risposte su ciò che significano oggi senso civico e convivenza. L’Oef21 anche quest’anno accoglierà raccolte firme, ed appoggerà campagne politiche. E lo farà alimentando come ogni anno quel villaggio auto-organizzato che l’OltrEconomia festival magicamente fa vivere, dove trovano posto anche la buona musica, il cibo agroecologico, vegano e vegetariano, l’attenzione per le filiere e l’artigianato locale, il riuso ed il riciclo. Si potranno seguire le conferenze in diretta su RADIO SHERWOOD, radio indipendente nel 1976, che non ha mai smesso di avere la convinzione che la comunicazione non sia un terreno secondario ma centrale dell’attività politica e sociale. Radio Sherwood, insieme a GlobalProject e Radio Cura – giovane esperienza di radio sociale del trentino – sono media partner del festival, e sui rispettivi siti potrete trovare le dirette e i report delle conferenze e i dibattiti che si svolgeranno al Parco Santa Chiara.Con concerti, attività e ristorazione, vi aspettiamo da venerdì 10 settembre al Parco Santa Chiara di Trento per fare insieme AltriMondi Possibili.  
Lo spazio sarà ad entrata libera e gratuita.

Dal 10 al 12 settembre al Parco Santa Chiara di Trento con AltriMondi possibili.
Info: oltreconomia.info

Condividi l'articolo su:

Media Alpi pubblicità s.r.l. Via delle Missioni Africane, 17 - 38121 Trento - Tel. 0461.934494

TrentinoMese: Iscrizione al ROC n° 11308. Registrazione Tribunale di Trento n. 536, 21 dicembre 1991

Sito web realizzato da Mobydick Scritture  - info@mobydick.tn.it © 2020-2021 Mobydick Scritture