Crea sito

Nicola Segatta > Concerto Bizantino

Nicola Segatta, classe 1982, compositore, violoncellista, liutaio, ha scritto colonne sonore per cinema muto, radiodrammi, musica per teatro e danza, guarda a Bisanzio, ora Istanbul, che rappresenta un ponte ideale tra oriente e occidente, tra le due polarità, i due emisferi che dialogano da millenni nel cervello dell’umanità. “Concerto Bizantino” intreccia la musica classica e la tradizione popolare ebraica, armena, ottomana e slava in un gioco di specchi e di note fra Oriente ed Occidente.

Una sola composizione divisa in tre movimenti: “Il titolo del primo – racconta il musicista – è un omaggio a un regista ammirato da Fellini, Sergey Paradjanov. Il secondo movimento, Ave Maria, è una preghiera che si sgrana ripetitiva, come un rosario. Il terzo, Ivry, nasce da un frammento di improvvisazione del violinista Ivry Gitlis, da poco mancato, che diventa un pezzo dalla forte vena circense e felliniana”. Alla fine, i temi principali si intrecciano, prima di esplodere in un finale luminoso.
Ospite d’eccezione: Giovanni Sollima.

Condividi l'articolo su:

Pubblicato da Fabio De Santi

Classe 1967, si nutre fin da ragazzo di musica e passione per la scrittura con particolare dedizione alle pagine di Vonnegut, Dagerman e Cèline. Scrive dalla metà degli anni '90 per il quotidiano l'Adige e da tempo quasi immemore collabora con Trentinomese. Frequenta le onde radio dagli anni '80 con diversi programmi fra cui quelli proposti su Radio Rai Regionale dove da spazio alla scena musicale trentina cosi come accade sulle pagine del nostro mensile.

Media Alpi pubblicità s.r.l. Via delle Missioni Africane, 17 - 38121 Trento - Tel. 0461.934494

TrentinoMese: Iscrizione al ROC n° 11308. Registrazione Tribunale di Trento n. 536, 21 dicembre 1991

Sito web realizzato da Mobydick Scritture  - info@mobydick.tn.it © 2020-2021 Mobydick Scritture