Crea sito

La deficienza artificiale

La crisi dell’editoria costringe il direttore del quotidiano Ieri a inventarsi una soluzione per sopravvivere e la trova nell’inserto Fandonie, una raccolta di articoli sui temi più disparati ma tutti con informazioni più o meno farlocche: farlocche sì, ma fino a prova contraria. Furio Ferrari, detto “Pipa”, prossimo alla pensione, accetta di buon grado la novità e con le sue fantasticherie diventa ben presto la voce più importante e autorevole del giornale: ma sono davvero solo fantasticherie? Attraverso i suoi articoli seguiamo le vicende di un gruppo di secessionisti, che sogna una nazione lombardo-veneto-friulana, della fuga del suo leader a Tripoli e del suo successivo rimpatrio. Scopriamo anche dello sviluppo di un’intelligenza artificiale che a suo modo castiga la pigrizia intellettuale e propone una nuova forma di democrazia, in cui un voto non vale più uno, ma può valere qualcosa in più o qualcosa in meno…

Giorgio Dal Bosco
“La deficienza artificiale”
Albatros

Condividi l'articolo su:

© Media Alpi pubblicità s.r.l. Via delle Missioni Africane, 17 - 38121 Trento - Tel. 0461.934494

TrentinoMese: Iscrizione al ROC n° 11308. Registrazione Tribunale di Trento n. 536, 21 dicembre 1991

Sito web realizzato da Mobydick Scritture - info@mobydick.tn.it