Crea sito

Sarà Michela Murgia ad inaugurare il “ritorno in scena” del teatro ad Ala

Grandi nomi del teatro italiano e per palcoscenico il cortile di palazzo Taddei: così riparte la stagione di prosa di Ala. Si terrà nei mesi estivi, per una rassegna speciale in tutti i sensi.

Si intitola Ritorno in scena questa speciale stagione teatrale 2021 di Ala, organizzata come da tradizione dal Comune di Ala in collaborazione con il Coordinamento Teatrale Trentino. È la prima stagione di prosa dopo la pandemia, da quando quella 2019/20 venne interrotta bruscamente dal lockdown. Per riportare sul palco gli attori e gli artisti (categoria che per un anno e mezzo non ha praticamente lavorato), Ala sfrutta il bellissimo cortile di palazzo Taddei, che ha già garantito l’ottima riuscita di concerti ed eventi già nel 2020, nel pieno rispetto delle norme anti-contagio. Il teatro Sartori è peraltro in ristrutturazione.

Il Comune di Ala ha sempre scommesso senza mai esitare sulla cultura, e conferma questa linea anche adesso, puntando su una ricca rassegna di teatro che animerà tutto il periodo estivo ad Ala.

E per un appuntamento che per certi versi è “storico” – il ritorno a teatro dopo la pandemia da Coronavirus – ci voleva un nome importante. Come quello di Michela Murgia, che porterà al Taddei la sua rilettura del Don Giovanni di Mozart. Don Giovanni, l’incubo elegante è in programma per venerdì 11 giugno. Murgia sarà sul palco accompagnata dalla fisarmonica di Giancarlo Palena.

Michela Murgia

Ala ospiterà poi (dal 18 al 23 giugno) la prosecuzione della residenza artistica della compagnia di Corrado d’Elia sui Promessi sposi, iniziata a Trento nell’autunno 2020, che prevede una restituzione al pubblico, Ritorno ai promessi sposi. Una ePOPea contemporanea a prova di Netflix!, in programma il 22 giugno.

Pochi giorni dopo, il 25 giugno, toccherà alla Compagnia Clochart presentare Far finta di essere Gaber, di e con Michele Comite.

Venerdì 29 giugno sarà il momento della danza, con uno spettacolo realizzato in collaborazione con il Centro Servizi Culturali S. Chiara di Trento: protagonista la Compagnia Equilibrio Dinamico, con il trittico Nubìvago.

Il 2 luglio sarà in scena un altro grande nome del teatro nazionale: Marco Baliani presenterà la sua ricerca teatrale Tracce, tratta dall’omonimo saggio di Ernst Bloch.

Marco Baliani

La rassegna, dopo una pausa, chiuderà il 20 agosto con Sonata per tubi della compagnia Nando e Maila, spettacolo per famiglie ricco di acrobazie e giochi circensi.

“Anche quest’anno Ala è tra i primi a ripartire e far ripartire il teatro – ha detto durante la conferenza stampa il sindaco Claudio Soini – anzi abbiamo già iniziato, con degli spettacoli per le scuole e con quello, emozionante, dedicato a Gimondi in occasione del Giro d’Italia. Gli spettacoli si terranno nella bellissima cornice di palazzo Taddei, all’aperto nel rispetto delle regole anti-Covid e per garantire la sicurezza, e perché il nostro teatro Sartori è in ristrutturazione. Puntiamo anche a coinvolgere le cantine di Ala per delle degustazioni in concomitanza con questi eventi”

“Il titolo dato alla rassegna è significativo: ritorno in scena, dopo che le stagioni precedenti erano state interrotte nel marzo del 2020. Per questa speciale stagione estiva abbiamo puntato sulla diversificazione di generi e linguaggi – ha spiegato Claudia Gelmi, direttrice del Coordinamento teatrale trentino – partiremo riportando in Trentino Michela Murgia. Ala ha accolto con favore la proposta di ospitare il progetto di Corrado D’Elia, che prevederà anche qui una tappa nello speciale percorso sui Promessi Sposi”.

Condividi l'articolo su:

© Media Alpi pubblicità s.r.l. Via delle Missioni Africane, 17 - 38121 Trento - Tel. 0461.934494

TrentinoMese: Iscrizione al ROC n° 11308. Registrazione Tribunale di Trento n. 536, 21 dicembre 1991

Sito web realizzato da Mobydick Scritture - info@mobydick.tn.it