Doppelgänger: nomination al premio Ubu 2021

Nominato agli Oscar del teatro italiano nella categoria “Miglior spettacolo di danza” Doppelgänger il lavoro firmato dalla storica compagnia di base a Rovereto Abbondanza/Bertoni con Maurizio Lupinelli. L’annuncio sabato sera su Rai Radio Tre,  la premiazione è in programma per il 13 dicembre al Cocoricò di Riccione.

Doppelgänger, della Compagnia Abbondanza/Bertoni realizzato con Nerval Teatro, è candidato al Premio Ubu 2021 nella categoria “Miglior spettacolo di danza”. Le altre due nomination della categoria sono andate a Best Regards di Marco D’Agostin e Dialogo Terzo: In a Landscape di Alessandro Sciarroni / CollettivO CineticO.

Le nomination del premio, considerato l’Oscar del teatro italiano, sono state annunciate sabato sera su Rai Radio 3 da due esponenti del Comitato di gestione dei Premi – Lorenzo Donati e Maddalena Giovannelli – ospiti al programma Piazza Verdi di Rai Radio3, a cura di Elio Sabella.

Attribuiti dalla votazione di 57 critici e studiosi teatrali, gli Ubu si compongono di 17 categorie, che contano la recente aggiunta della categoria dedicata alla danza, in cui è stato nominato lo spettacolo co-prodotto dalla Compagnia. Non è la prima volta che la compagnia roveretana raggiunge la nomination agli Ubu: già Alcesti aveva ricevuto la nomination nel 2002 e nel 2017 anche La morte e la fanciulla era stato nominato nella rosa dei tre finalisti per la stessa categoria.

Doppelgänger – spettacolo firmato da Michele Abbondanza, Antonella Bertoni e Maurizio Lupinelli – è una co-produzione Compagnia Abbondanza/Bertoni, Nerval Teatro, Armunia/Festival Inequilibrio e ha debuttato lo scorso giugno proprio al Festival Inequilibrio di Catiglioncello. Si tratta di un lavoro sul doppio, sulla dualità come differenza, sul mistero generato dall’opposizione. Doppelgänger parla e dà forma soprattutto all’incontro tra i corpi dei due interpreti, il danzatore Filippo Porro e Francesco Mastrocinque, attore con disabilità, appartenente all’esperienza del Laboratorio Permanente di Nerval Teatro.

Il progetto presenta anche la “prima volta” di una collaborazione tra due nuclei artistici differenti, che si incontrano nel solco tra arte e diversità, portando reciprocamente la propria esperienza e poetica della scena che, pur nella lontananza del segno, si alimenta e sviluppa attraverso la medesima sensibilità e passione.

«Fin dai primi giorni – spiegano gli autori – abbiamo cercato di cogliere nello sguardo dei due interpreti, soprattutto un riconoscersi e attraverso questa reciproca ri-conoscenza, restare in ascolto di questa loro fase germinale. È seguito poi, diremmo in maniera naturale e quasi esclusivamente autogestito da loro stessi, uno sviluppo simbiotico dell’azione fino ad arrivare alla solitudine e al groviglio di arti e luce, di suoni e silenzi; il tutto attraverso un processo di relazione quasi esclusivamente somatico»

Doppelgänger può essere definito un ossimoro in danza, un tentativo di svelare due corpi diversi che cercano sulla scena l’origine della possibilità di esistere, una dirompente vitalità e un candore disarmante, attraverso l’astrazione della realtà che diventa visione. In scena si riconoscono due esseri primi, primati, ai loro primi passi; tra evoluzione e involuzione, scelgono l’inesistente “voluzione”: uno stare vicini senza l’andare, senza il destino del crescere e del diminuire. Un percorso di gesti, sguardi; piccole, grandi tenerezze; beffardi e spietati tradimenti.  Sempre in un precario equilibrio: funamboli, sospesi tra vita e morte, tra ascesi e caduta. Nel mezzo: le loro forme, nella fragilità dell’enigma della sospensione.

La premiazione della 43ma edizione dei Premi Ubu è in programma per lunedì 13 dicembre alle ore 20 al Cocoricò di Riccione, per un’edizione speciale in omaggio al loro fondatore Franco Quadri – figura cardine per la storia del Premio Riccione di drammaturgia – nel decennale della morte. La serata sarà presentata dall’attrice, conduttrice e scrittrice Chiara Francini, con Diodato e Rodrigo D’Erasmo come ospiti musicali e con un’introduzione del critico teatrale Graziano Graziani e verrà trasmessa in diretta radiofonica su Rai Radio3-Radio3Suite a partire dalle 20.30 grazie alla cura di Laura Palmieri.

Condividi l'articolo su:

Media Alpi pubblicità s.r.l. Via delle Missioni Africane, 17 - 38121 Trento - Tel. 0461.934494

TrentinoMese: Iscrizione al ROC n° 11308. Registrazione Tribunale di Trento n. 536, 21 dicembre 1991

Sito web realizzato da Mobydick Scritture  - info@mobydick.tn.it © 2020-2021 Mobydick Scritture